Remo Gaibazzi »
 L'associazione »
 Home  News  Eventi  Cos'è  lo Statuto  Attività  servizi  archivio Remo Gaibazzi
News »  IL MESTIERE DELL'INTELLETTUALE: IL LETTORE 2
Giovedì 17 maggio alle ore 18 presso la sede dell' Associazione Remo Gaibazzi, in borgo Scacchini 3/A ha avuto luogo il quarto appuntamento del ciclo

IL MESTIERE DELL'INTELLETTUALE  -  IL LETTORE 2  


Il pittore Davide Benati ha tenuto una conferenza dal titolo:

Lettere dalla penombra. Tra le righe della scrittura  e sotto la superficie della pittura


Benati è venuto a parlarci del luogo della sua pittura che ospita la parola, delle evocazioni letterarie (Arthur Schnitzler, Joseph Conrad, Raymond Roussel, Fernando Pessoa, Jun’ichirō Tanizaki) e pittoriche (Kitagawa Utamaro, Ben Shahan), ma soprattutto della lunga frequentazione con Antonio Tabucchi, delle affinità elettive che hanno caratterizzato la loro vita e la loro opera: l’avere scelto due lembi estremi, il pittore quello d’oriente (il Nepal), lo scrittore quello d’occidente (il Portogallo), entrambi interessati, invece che al lato categorico, al lato sfuggente delle cose, silenzioso, umbratile, fatto di racconti brevissimi e di acquarelli.
Tuttavia, benché nutrite di tali assonanze, le opere di entrambi, messe a confronto, si sottraggono alla dimensione speculare come alla relazione biunivoca, in virtù di quel nucleo spesso e profondo che si ritrova nel sottotitolo della conferenza e che recita: “tra le righe della scrittura e sotto la superficie della pittura”.
A dire che la parola dello scrittore e il colore-luce del pittore sfuggono al nesso illustrativo proprio di tanta arte dell’ottocento come al legame didascalico della deriva concettuale.

Davide Benati è nato a Reggio Emilia, si è diplomato all’Istituto d’Arte “Venturi” di Modena, si è laureato all’Accademia di Brera a Milano, dove, in seguito, è stato titolare delle cattedre di Anatomia e di Pittura. Successivamente, ha insegnato Anatomia all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Ha partecipato due volte alla Biennale di Venezia (1982, 1990); nel 1986 è stato invitato alla Quadriennale di Roma.  

Il video completo della conferenza si può vedere all'indirizzo web:

https://www.youtube.com/watch?v=RL20TbJvVzs